FaberArtista #0

 

Cinque giovani artisti marchigiani con differenti linguaggi creativi rappresentano la mostra collettiva FaberArtista #0 curata da me, al Punto t. del Teatro La Fenice di Senigallia (4-8 luglio 2012),  un evento parallelo alla 13a Mostra Mercato dell’Artigianato Artistico di Senigallia. L’edizione zero di FaberArtista si propone di comunicare l’arte contemporanea, l’idea del plasmare materiali e concetti, attraverso differenti linguaggi dinamici ed originali. I cinque artisti selezionati sono tutti marchigiani: Marco Bernacchia, Giacomo Giovannetti, Erika Latini, Michela Pozzi, Mirco Rinaldi.

L’insolita naturalis historia di Valerio Porru

 

Dissacrante, irriverente e visionario: ecco gli aggettivi che descrivono il linguaggio artistico di Valerio Porru che con video, installazioni e disegni propone la sua “Insolita Naturalis Historia”, una mostra personale curata da me, presso lo spazio Silver Factory di Firenze. L’esposizione  da sabato 26 maggio al 26 giugno ha visto la performance  del gruppo Unstaticism Sequences, che ha prodotto stimolazioni sonore sperimentali. L’eclettico e giovane artista sardo, ormai naturalizzato fiorentino, propone la sua visione del mondo animale e vegetale che, progressivamente, prendono il sopravvento sulla specie in una lotta visionaria e mistificatoria.

valerio-porru-naturalis-historiae

 

moNUmenti (momenti da ricordare sempre): Giacomo Giovannetti

All’interno della rassegna “Abra kadabra” tre artisti e il sacro, curata da Davide W. Pairone per Quattrocentometriquadri gallery di Ancona, l’artista Giacomo Giovannetti ha proposto nel settembre 2011 un laboratorio artistico per bambini curato da me  e intitolato “moNUmenti” (momenti da ricordare sempre).

Crazy Jellyfish di Valerio Porru

La rassegna “Happy Art” è nata da un’idea di Filippo Ugolini, Presidente della Commissione Cultura del Comune di Ancona che ha invitato l’associazione culturale Quattrocentometriquadri,a relizzare tre eventi presso la Baia Beach Portonovo (alias da Paolo). Nella rassegna (agosto 2011) sono stati coinvolti tre artisti e tre curatori: il primo evento dal titolo “Lightness” con l’esposizione di opere di Tamara Inzaina curato da Chiara Ronchini, il secondo con Simone Alessandrini “Giardino Infinito” curato da Sabrina Maggiori.  Il terzo appuntamento è stato curato da me e si intitola  “Crazy Jellyfish” di Valerio Porru .

Il mondo animale, il mondo vegetale e il loro rapporto con l’uomo sono i temi principali affrontantati da Valerio Porru. Il suo linguaggio artistico é tagliente e dissacratore, ci ricorda sempre come l’uomo sia debole nei confronti della natura. Crazy Jellyfish è un’installazione pensata appositamente per inserirsi nel bellissimo paesaggio di Portonovo, le meduse come animali marini sinuosi, saranno reintepretati e animati dall’artista.

 

 

Guarda la gallery d’immagini dell’evento

  • happyART03|CRAZY JELLYFISH|foto M.FrancescaNitti e AdelmoDeSantis
  • crazy-jellyfish
    Crazy jellyfish, installazione di Valerio Porru presso la Baia di Portonovo (AN)
  • Crazy jellyfish, installazione di Valerio Porru presso la Baia di Portonovo (AN)
  • Crazy jellyfish, installazione di Valerio Porru presso la Baia di Portonovo (AN)
  • Crazy jellyfish, installazione di Valerio Porru presso la Baia di Portonovo (AN)
  • Crazy jellyfish, installazione di Valerio Porru presso la Baia di Portonovo (AN)
  • Crazy jellyfish, installazione di Valerio Porru presso la Baia di Portonovo (AN)
  • disegni di Valerio Porru
  • disegni di Valerio Porru
  • happyART03|CRAZY JELLYFISH|foto M.FrancescaNitti e AdelmoDeSantis
  • Federica Mariani e Valerio Porru

 

Lost in food – Marzia Castelli

Ci si perde spesso nella logica del consumismo e ci si ritrova a non osservare nemmeno ciò che mangiamo, non vediamo né le forme né i colori.
Eppure i cibi hanno una potenza scultorea inespressa che val di là del loro odore e del loro sapore: la storia dell’arte, soprattutto con Cezanne, ce l’ha sempre dimostrato. Ma in questo caso non ci sono tele né pennelli, perché le perfette “forme geometriche naturali” vengono congelate al momento dello scatto, diventando i soggetti principali del linguaggio fotografico di MRZ. Il suo lavoro è pervaso dall’ironia del messaggio che lascia presagire reminescenze geografiche, riportandoci con leggerezza un mélange globalizzato di cibi non più rappresentativi di un’area geografica, ma riferiti ad una miscellanea di culture lontane: così New York è rappresentata sia dalla grande mela rossa che si staglia
prepotente sullo spazio, sia dagli spaghetti che ne denotano il suo skyline…..

Leggi il testo critico, scarica il pdf qui sotto!

Lost in food: fotografie di Marzia Castelli

 

Quel mazzetto verde squillante di prezzemolo e rosmarino non sembra il Brasile? E là, nello skyline di spaghetti, non c’è forse New York? E quella criniera di fusilli? È il segno del Leone! Si intitola “Lost in Food”, ovvero la potenza scultorea del cibo, con le sue forme e i suoi colori, nell’evocare e raccontare altro da sé, un paese, un segno zodiacale e chissà quante cose ancora, la ricerca di  Marzia Castelli in arte MRZ, le cui curiose, fresche e ironiche immagini fotografiche saranno esposte per un mese, dal 3 giugno al 3 luglio, alla Galleria Marcheshire Gourmet di Senigallia (Marche – AN).  L’evento espositivo è realizzato da Quattrocentometriquadri Gallery in collaborazione con Marcheshire Gourmet, curato da me nell’allestimento e con testo critico.

Guarda la galleria d’immagini

  • LOST IN FOOD | foto di Marzia Castelli Marcheshire Gourmet, Senigallia (AN). 3 giugno - 3 luglio 2011.
  • LOST IN FOOD | foto di Marzia Castelli Marcheshire Gourmet, Senigallia (AN). 3 giugno - 3 luglio 2011.
  • LOST IN FOOD | foto di Marzia Castelli Marcheshire Gourmet, Senigallia (AN). 3 giugno - 3 luglio 2011.
  • LOST IN FOOD | foto di Marzia Castelli Marcheshire Gourmet, Senigallia (AN). 3 giugno - 3 luglio 2011.
  • LOST IN FOOD | foto di Marzia Castelli Marcheshire Gourmet, Senigallia (AN). 3 giugno - 3 luglio 2011.
  • LOST IN FOOD | foto di Marzia Castelli Marcheshire Gourmet, Senigallia (AN). 3 giugno - 3 luglio 2011.
  • LOST IN FOOD | foto di Marzia Castelli Marcheshire Gourmet, Senigallia (AN). 3 giugno - 3 luglio 2011.