Te lo do io il lavoro: performance e mostra di Giacomo Giovannetti

banner te lo do io

Vi siete mai chiesti che lavoro farete nel 2080? Sottoponetevi ad un “colloquio impossibile” e scoprite il vostro mestiere del futuro! L’artista  Giacomo Giovannetti immagina i mestieri del Terzo Millennio tra digitale, ecosostenibilità e nuovi modi fluidi e creativi di concepire il lavoro. Non perdete l’occasione di fare questo strano “colloquio”, ad Ancona sabato 16 Aprile 2016 nei luoghi della Fornace, all’interno di AnconaBox Self Storage, PORTO ≈ BELLO. Tutte le fotografie e i dati raccolti confluiranno in un’installazione punk e visionaria, dove la ricerca grafica dell’artista funge da pretesto per lavorare sull’identità delle persone intervistate. L’installazione sarà presentata sabato 20 maggio 2016 presso la Mole Vanvitelliana di Ancona, con il mio supporto critico.
Ai candidati incontrati durante le performance si attribuisce una visione professionale in stretta connessione con l’immaginario meticcio e interculturale dell’artista e il territorio che fa la sua comparsa attraverso la serie di opere Bioculture prodotta a seguito della residenza nomade di 250 chilometri attraverso le Marche.

La performance e la mostra si inseriscono nel contesto del progetto JES! info qui

13006719_998339003578531_3524387401272111588_n

Sabato 16 aprile siete tutti invitati per una grande giornata tra arte, creatività e musica, PORTO ≈ BELLO pres. “Fornace – Spring Edition”.
Nei luoghi della Fornace, all’interno di AnconaBox Self Storage, PORTO ≈ BELLO ritorna con l’arrivo della bella stagione. Dopo il successo della prima edizione invernale, questi luoghi che trasudano più di un secolo di storia del nostro territorio si faranno ancora una volta voce della manifestazione che, come sempre, valorizzerà tocchi e rintocchi della nostra tradizione, confrontandosi con lo spirito della contemporaneità, in cui, secondo il nostro punto di vista, un luogo, oltre a esse figlio del suo passato, è anche doverosamente impegnato a scaraventarsi nel futuro.
Un’altra splendida giornata in compagnia dell’arte, della musica e dell’enogastronomia del territorio.

 

Prorogata la mostra “Cantiere a colori”

Sono felice di annunciarvi che “Cantiere a colori”, la mostra allestita e curata da me in un cantiere navale di Civitanova Marche, raddoppia dopo il grande successo di pubblico. La mostra è prorogata da giovedì 25 giugno a domenica 28 giugno con i seguenti orari giovedì e venerdì dalle 18:30 alle 21, sabato e domenica dalle 18 alle 21.

In soli tre giorni oltre duecento persone hanno visitato la mostra fotografica curata da me che ripercorre l’edizione 2014 del progetto di street art “Vedo a colori” ideato da Giulio Vesprini con l’obiettivo di riqualificare il molo di Civitanova Marche.

La mostra Cantiere a colori
La mostra Cantiere a colori

Lo scorso weekend, la mostra “Cantiere a colori” è diventata un vero e proprio contenitore di esperienze artistiche di tutte le Marche che hanno avuto modo di promuovere i loro progetti e la loro realtà: dalla Fototeca Comunale di Civitanova Marche agli studenti della Facoltà di Architettura dell’Università di Camerino, fino al progetto JES! che è un incubatore di creatività e innovazioni sul territorio per terminare con la rivista Mappe e Demanio Marittimo km278, collegati ad una comunicazione e promozione dell’architettura sul territorio. Tuti gli eventi sono stati raccontati tramite i social network, grazie anche alla sfida fotografica proposta dalla digital PR Valentina Castelli che ha invitato gli utenti a fotografare le opere di street art al porto e condividerle sui canali social.

La mostra nei prossimi giorni continuerà ad essere un contenitore di energie creative: designer, artisti, architetti e associazioni culturali potranno utilizzare lo spazio della mostra per incontrarsi e parlare dei loro progetti: le porte del cantiere sono aperte a tutti, il molo diventa il fulcro della vita creativa di Civitanova Marche.

Comunicato stampa scaricabile qui sotto.

“QUI”: un contest internazionale per lo spazio urbano

contest-qui-jesi

Sei un creativo, un designer, un architetto, un artista? Allora ho il contest che fa per te! Si chiama: “QUI” ed è promosso dal Comune di Jesi e dal progetto JES. Mettiti alla prova, presenta un progetto site-specific inedito per la realizzazione di una segnaletica d’autore che dialoghi con i punti di interesse storico-culturale della città di Jesi (AN). Possono partecipare artisti e creativi di ogni nazionalità di età superiore ai 18 anni, individualmente o in gruppo, presentando tutta la documentazione necessaria entro il 31 ottobre 2014. Il progetto vincitore avrà € 15.000,00 da destinare all’ideazione e realizzazione. Il bando è consultabile e scaricabile cliccando qui

Esseri allenabili di Giacomo Giovannetti

Maggio_Giacomo_Giovannetti

Vi aspetto sabato 31 maggio ore 18:45 presso palazzo santoni di Jesi per il vernissage della mostra personale di Giacomo Giovannetti “Essere allenabili”, curata da me nell’ambito della rassegna di arti visive “Sconfinamenti“, proposta dal progetto JES! 

La mostra, pensata interamente in funzione degli spazi e degli allestimenti espositivi studiati dal team “la Muuf”, dialoga con le mura storiche di Palazzo Santoni, che per un anno hanno ospitato la creatività contemporanea del progetto JES!. Proprio partendo dal concetto di “creatività” considerata come capacità cognitiva della mente di creare e inventare, “Esseri allenabili” riflette sulla capacità e volontà dell’uomo di migliorarsi. Un allenamento creativo quotidiano, un processo compiuto come evolversi impercettibile dell’apprendimento applicato alla sfera artistica, canale privilegiato di conoscenza. Le esperienze, i viaggi, i luoghi, la vita professionale e creativa dell’artista si fondono per restituire una prospettiva di evoluzione d’immaginario visivo che diventa concreto e reale.  “Esseri allenabili” descrivere l’esperienza di un percorso umano, mette a nudo le memorie e ricordi dell’artista, travalicando gli stessi, sviscerando il concetto di “evoluzione” e “allenamento”  e costringendo lo spettatore a misurarsi e a riflettere su questi temi.

Creative Ground: contest nazionale per start up

Hai voglia di tradurre i tuoi progetti in realtà? Hai un’idea innovativa, sostenibile e scalabile per creare un’impresa creativa? Partecipa a Creative Ground un contest nazionale promosso dal progetto JES! , con l’obiettivo di avviare un processo di trasformazione di progetti in imprese culturali e/o creative, che sviluppino le potenzialità di Jesi e della Vallesina, in qualsiasi ambito di intervento. Partecipa al bando delle start up creative e culturali, potrai vincere un premio di 7500 euro e non solo… Clicca qui per le info.