The Others Art Fair a Torino

The Others, la prima fiera italiana dedicata all’arte emergente internazionale  è giunta quest’anno alla sesta edizione in una nuova location, l’Ex Ospedale Regina Maria Adelaide di Torino. Dal 3 al 6 novembre 2016 ogni stanza dell’ex ospedale si anima con la bellezza e i colori delle opere d’arte. Sponge ArteContemporanea partecipa a questo evento insieme alle strutture d’arte indipendenti. Gli appuntamenti importanti sono due:  Sponge presenterà all’interno dello stand a25 gli artisti Anita Calà e Vincenzo Marsiglia con il progetto Black is the new white, una installazione ambientale partecipativa che si compirà grazie al flusso, alla presenza del pubblico nella stanza. Vincenzo Marsiglia ha partecipato alla settima stagione espositiva di Sponge ArteContemporanea nel febbraio 2015 con la mostra personale THEATRE(HOME)INTERACTIVE  curata da me, mentre Anita Calà sarà ospite della stagione in corso con una mostra a cura di Saverio Verini.

14680636_1293564454007832_7780334227084659252_n

L’altro appuntamento che vi segnalo nell’intenso programma della fiera torinese è la Roundtable dedicata dieci realtà contemporanee che incarnano le molteplici fisionomie incluse nel concetto di nomadismo culturale assunto a tema della fiera: il “vagabondaggio di pratiche e ruoli”, del vasto macrocosmo di sperimentazione continua e contaminazione che è il sistema contemporaneo indipendente attuale.

Info su The Others Art fair

14601008_1297268386970772_6839434612153467834_n

Perfect Number VI a Sponge ArteContemporanea

Sponge Living Space è lo spazio espositivo dell’associazione culturale Sponge ArteContemporanea: un casolare di campagna immerso nelle colline marchigiane a Pergola, in provincia di Pesaro e Urbino. Come ogni anno a luglio arriva il momento per la mostra conclusiva che racchiude l’essenza di tutta la stagione espositiva di questo spazio indipendente, il ciclo di esposizioni intitolato “Inneres augue/ Visione Contemporanea” si chiude con PERFECT NUMBER, edizione VI: 9 artisti, 9 stanze, 9 poesie,  9 project rooms a cura di Francesco Paolo del Re.

La sfida è coniugare due linguaggi contigui ma spesso apparentemente distanti: l’arte contemporanea e la poesia. Ispirandosi alle suggestioni poetiche dello stesso Del Re, carpite dalla sua prima raccolta di liriche “Il Tempo del Raccolto” (SECOP Edizioni), gli artisti proporranno liberamente la loro filosofia costruendo una project room del tutto indipendente l’una dall’altra, ispirandosi ciascuno a una delle poesie del libro.

Vi aspetto all’inagurazione sabato 18 luglio alle ore 18:30 presso Sponge Living Space, via Mezzanotte 84, Pergola (PU). Info qui: Sponge ArteContemporanea

Finissage della mostra THEATRE(HOME)INTERACTIVE

La mostra “THEATRE(HOME)INTERACTIVE” di Vincenzo Marsiglia curata da me presso lo Sponge Living Space (Casa Sponge) si chiude coinvolgendo i protagonisti del mondo dell’arte in un’azione social. “THEATRE(HOME)INTERACTIVE” mira ad azzerare la distanza tra visitatore ed opere, puntando sull’interazione e sulla diversa percezione dell’immagine sia statica che in continuo mutamento.

Queste caratteristiche sono racchiuse nell’azione social proposta da Sponge ArteContemporanea come conclusione della personale di Marsiglia.
Nei giorni scorsi è stato chiesto a curatori, critici, direttori di musei e fondazioni, artisti e giornalisti di inviare un selfie (autoscatto da cellulare). Sono oltre settanta le personalità dell’arte che hanno risposto, tra questi Massimo Bray ex Ministro dei Beni Culturali, Guido  Talarico direttore della rivista INSIDEART, l’artista Macello Jori, Marco Enrico Giacomelli vicedirettore editoriale di Artribune, Livia Savorelli direttore editoriale di Espoarte, Gianluca Marziani direttore di Palazzo Collicola Arti Visive Spoleto e (co)ideatore/curatore del PREMIO TERNA, Marina Dacci responsabile della Collezione Maramotti di Max Mara. Tutti i selfie sono stati rielaborati da Vincenzo Marsiglia in veri e propri ritratti digitali, grazie all’utilizzo dell’opera Interactive Star App, esposta a Casa Sponge.
Il risultato sarà un album con i “volti digitali” del mondo dell’arte, visibile online sui social network di Sponge ArteContemporanea (Facebook e Twitter) sabato 14 marzo alle ore 19, durante il finissage della mostra che ha fatto diventare gli spazi di Casa Sponge un teatro atipico, collegando la tecnologia con le espressioni umane.
Atipica sarà anche la consueta cena conclusiva, poiché per la prima volta sarà un curatore, Matteo Galbiati, a proporre ricette ispirate ai lavori esposti.

vincenzo-masiglia

In “THEATRE(HOME)INTERACTIVE” il titolo della stagione espositiva di Sponge, Inneres Auge (l’occhio spirituale, intuitivo) unito alla Visione Contemporanea, ha una valenza duplice: da una parte l’occhio tecnologico, ovvero la webcam che riprende il fruitore, dall’altra l’occhio umano che percepisce la sua immagine attraverso un mezzo tecnologico. La percezione dell’immagine viene ulteriormente amplificata e veicolata in tempo reale sui social network di Sponge ArteContemporanea. Nella mostra gli strumenti tecnologici, presenti nelle ultime serie dei lavori di Vincenzo Marsiglia, sono affiancati ad opere elaborate partendo da altri materiali come il tessuto, il feltro e la ceramica, tutte con il “logo” caratteristico dell’artista, un simbolo ripetuto con diverse declinazioni: la stella a quattro punte.

Ecco il video che racconta la mostra

THEATRE(HOME)INTERACTIVE di Vincenzo Marsiglia

Vi presento la prossima mostra curata da me: THEATRE(HOME)INTERACTIVE, una personale di Vincenzo Marsiglia, che inaugura sabato 7 febbraio 2015 dalle 18:30 presso gli spazi di Sponge ArteContemporanea a Pergola (PU). 

 Mirror of introspection, Vincenzo Marsiglia
Mirror of introspection, Vincenzo Marsiglia

THEATRE(HOME)INTERACTIVE è  una mostra interattiva, tecnologica e social; la home gallery  Sponge ArteContemporanea diventa per l’occasione un teatro atipico che collega la tecnologia con le espressioni umane. Per la prima volta Vincenzo Marsiglia ha deciso di esporre  al pubblico moods colored, una tenda interattiva che interviene sull’ambiente domestico e interagisce con il visitatore ed il suo stato d’animo. In questa mostra il titolo della stagione espositiva di Sponge, l’ Inneres auge (l’occhio spirituale, intuitivo) unito alla visone contemporanea, ha una valenza duplice: da una parte l’occhio tecnologico, ovvero la webcam dell’iPad che riprende il fruitore, dall’altra l’occhio umano che percepisce la sua immagine attraverso un iPad. La percezione dell’immagine viene ulteriormente amplificata e veicolata in tempo reale sui social network di Sponge ArteContemporanea.

L'interazione dello spettatore con l'opera di Vincenzo Marsiglia
L’interazione dello spettatore con l’opera di Vincenzo Marsiglia

Vi aspetto sabato 7 febbraio 2015 dlle 18:30 per l’inaugurazione di  THEATRE(HOME)INTERACTIVE  di Vincenzo Marsiglia presso gli spazi di Sponge ArteContemporanea a Pergola (PU).

 

Leggi il comunicato stampa in allegato qui sotto.

Like di Rita Vitali Rosati

Durante la settimana calda dell’arte contemporanea a Bologna, ovvero la #BolognaFashionWeek (23-26 genaio) con la grande fiera SetUp Art Fair 2015 qualcosa disturba la solita visione dei cartelloni pubblicitari. Arriva “LIKE” l’intervento di Public Art di Rita Vitali Rosati, curato da me e promosso da Sponge ArteContemporanea. Il progetto speciale di public art marchiato SetUp vede la partecipazione dell’artista Rita Vitali Rosati con l’opera-manifesto Like che invade contemporaneamente Bologna e Fabriano, la città in cui vive. La provocazione tout-court è la cifra stilistica dell’artista che crea un equivoco, consapevole di colpire con la forza del contrasto inducendo lo spettatore ad una riflessione.

Like è un intervento di public art dell’artista Rita Vitali Rosati compiuto a Bologna durante la scorsa edizione di 

“Like, una parola inglese di uso comune sinonimo di approvazione, dà il titolo all’intervento di public art di Rita Vitali Rosati, un manifesto che invade contemporaneamente Bologna, durante le fiere d’arte contemporanea e Fabriano, città in cui l’artista vive. Basta un pollice alzato su Facebook e il like è fatto, facile veloce e abusato, ormai diventato di massa grazie ai social network. Non è un caso che l’artista abbia scelto proprio questa parola, per arrivare a tutti, per attrarre l’attenzione. Il like scritto definisce e rimarca il contrasto principale all’interno del manifesto, dove l’immagine è dominata da uomo anonimo e di spalle che tiene in mano come delle palline da giocoliere quattro bombe gialle, nascoste dietro la schiena. La provocazione contro la violenza tout-court è lampante.  Il paradosso presente in questo manifesto di Rita Vitali Rosati, pone l’accento sull’equivoco parola/immagine e colpisce con la forza del contrasto, inducendo lo spettatore ad una riflessione.

rita-vitali-rosati-sponge-arte-940x500

Leggi tutto il mio testo critico in allegato

Buon Natale2014

Quest’anno voglio farvi gli auguri di Buon Natale e felice anno nuovo con il classico Christmas Tree d’Artista che realizziamo ogni anno a Sponge ArteContemporanea 

In particolare quest’anno l’albero di Natale diventa simbolicamente un albero genealogico grazie all’artista Mandra Stella Cerrone.

sponge-arte-contemporanea

Il Natale è un rito a cui nessuno, in fin dei conti, si sottrae. Con Mandra Stella Cerrone il rito diventa un’azione catartica silenziosa a cui il pubblico ha partecipato, secondo una pratica ricorrente dell’artista. Nell’atto performativo il gesto è semplice eppure pieno di intenzione, di desiderio e d’amore: le decorazioni e l’albero, a terra in frantumi, sono riparate con fili d’oro da tutti i partecipanti, nel tentativo di superare il trauma e trovare una nuova essenza individuale e familiare.

Sponge-arte-contemporanea

Buon Natale a tutti!

 

 

 

Inneres auge/Visione contemporanea

Noi di Sponge ArteContemporanea siamo pronti per un nuovo anno di mostre ed eventi! “Inneres Auge / Visione Contemporanea” così si intitola la settima stagione espositiva che da settembre 2014 ad Agosto 2015 accompagnerà le proposte, o meglio le visioni, dell’associazione culturale di Pergola (PU) che è ormai diventata una voce consolidata nel panorama indipendente dell’arte contemporanea. “Inneres Auge” è il terzo occhio, quello dell’intuizione, quello che vede senza vedere, ma in questo caso l’intuizione lascia spazio alla vera e propria visione, fatta di proposte artistiche e curatoriali originali, riflessioni spaziali e concetti che superano le linee di confine. 

Scopri la gallery di tutte le mostre qui

pietro-roi-sponge-artecontemporanea

Perfect Number, quinta edizione

 

Come ogni anno concludiamo la stagione espositiva di Sponge ArteContemporanea con il nostro “perfect number”, giunto ormai alla quinta edizione.  PERFECT NUMBER, progetto che nelle prime tre edizioni ha coinvolto 9 artisti e 9 curatori in 9 stanze mentre nell’ultima 9 strutture indipendenti, è un evento coniugato al plurale in cui l’ambiente domestico, mutevole e versatile, si apre al confronto di linguaggi, al dialogo intersoggettivo e ad una piena libertà progettuale. Nell’edizione 2014, gli spazi di Sponge Living Space sono invasi, sovvertiti e ripensati criticamente da 9 artiste guidate,  per la prima volta,  da un unico ed “anomalo” curatore :  Alessandra Baldoni. Ispirandosi a suggestioni letterarie, le artiste proporranno liberamente la loro filosofia costruendo una project room del tutto indipendente l’una dall’altra.

Clicca qui per il sito di Sponge

Continua “PRIVATA”, terza tappa a Penne (PE)

 

Sabato 14 giugno alle ore 18, l’Abruzzo e le Marche connesse da pensieri e parole sull’arte contemporanea. Volete scoprire il perché? Presso la Chiesa di San Giovanni Evangelista di Penne (PE) inaugura la terza tappa di PRIVATA, il progetto nazionale curato da me che sta girando l’Italia, una collettiva sul tema del femminicidio e della violenza di genere. Sempre alla stessa ora, alle 18 a Palazzo Giannini di Pergola (PU) inizia un talk con Giovanni Gaggia collegato a questa mostra e intitolato “Effetto Farfalla”. Vi chiederete il perché abbiamo pensato di fare due eventi correlati e interconnessi. C’è una ragione collegata all’artista e alla mostra. Pensieri e parole fluiranno interconnessi tra l’Abruzzo e le Marche, se da una parte si parlerà del fenomeno del femminicidio con video, installazioni e fotografie in mostra, dall’altra Giovanni Gaggia parlerà della sua vita e della sua recente esperienza con l’artista internazionale Regina José Galindo, che è stata di recente ospitata presso RAVE Residency East Village, uno spazio per residenze artistiche nella campagna udinese diretto da Isabella e Tiziana Pers. Un evento parallelo per testimoniare da una parte l’assenza dell’opera Miratus Sum di Giovanni Gaggia all’interno della mostra “PRIVATA” e allo stesso tempo l’esposizione  delle pagine di diario mentre viveva quest’esperienza.

 

inaugurazione terza tappa di "Privata" ed evento parallelo "Effetto farfalla"
inaugurazione terza tappa di “Privata” ed evento parallelo “Effetto farfalla”

 

Finissage della mostra “Carta cruda” a Casa Sponge

 

 

Domenica 27 aprile dalle ore 12 site tutti invitati a Casa Sponge per  il primo Pranzo social. In occasione del finissage della mostra “Carta Cruda“, la tripersonale di Max Bottino, Andrea Guerzoni e Stefano Giorgi curata da me nella home gallery Sponge ArteContemporanea. Ad ogni viandante ispirandosi liberamente alla mostra, è richiesta una portata da condividere.

 

Sponge ArteContemporanea